Macellai di Stato

La premiata macelleria internazionale ringrazia. Ringrazia chi ha tolto di mezzo testimoni, medici, infermieri, associazioni umanitarie… Ringrazia chi toglie qualsiasi altra strada per affrontare i conflitti. Qualsiasi altra strada che non sia molto remunerativa, che non trasformi ogni goccia di sangue (di qualunque persona indistintamente) in banconote da 10, 100, 1000 dollari. Gli esportatori di democrazia, i contingenti di pace, gli “eroi” della libertà, preferiscono sparare, bombardare, devastare tutto quello che vedono (o che non vedono, ma tanto fa), mischiare sui terreni sconvolti pezzi di corpi di bambini, donne, vecchi, innocenti e, forse, soldati nemici. Ma non ne sono sicuri, perchè i loro aerei sono telecomandati, sono monitorati con piccoli schermi su cui i genii della strategia non distinguono un bazooka da un teleobiettivo di una macchina fotografica, un pericoloso terrorista da una coppia di fratellini che giocano in mezzo alle case distrutte. Allora via Emergency, via Gino Strada, via chi aiuta davvero e campo libero alla carneficina, sul cui fuoco, da noi, soffiano a pieni polmoni le voci più basse e vergognose che la nostra Repubblica abbia mai espresso: Frattini, Gasparri. Le istituzioni, secondo il protocollo. La loro negazione, secondo me.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: