Le mani sulla città…

Dove altri vedevano dolore e devastazione, sofferenza e lacrime, loro vedevano affari e profitto, denaro e ancora denaro… Ma non avevano neanche il cinico spessore dei grandi investitori, degli speculatori a sangue freddo che vivono la loro vita sul filo del rasoio del tutto o niente, fabbri delle loro fortune… Sono dei ladruncoli, sono come gli sciacalli che durante le catastrofi entrano nelle case diroccate per portare via una collana d’oro, un orologio, qualche prezioso… Avallati e protetti dallo Stato, dalle gang “legittimate dal voto”, come amano dire loro…

Con gli occhi di adesso, ripensiamo alle parole dei signorotti che accarezzando bambini e vecchiette dicevano: “Non vi preoccupate, lo Stato è con voi…” A riascoltarle adesso viene solo una parola da dare come risposta: “Purtroppo…”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: